Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Cinemacorsaro

Cinemacorsaro

Film, visioni e appunti di cinema


OSCAR 2016: NON ESSERE CATTIVO IN CORSA PER UNA NOMINATION

Pubblicato da vittorio.zenardi su 28 Settembre 2015, 13:29pm

Tags: #CINEMA, #VENEZIA 72, #OSCAR

OSCAR 2016: NON ESSERE CATTIVO IN CORSA PER UNA NOMINATION

Non essere cattivo, film postumo di Claudio Caligari, è stato scelto per rappresentare l’Italia agli Oscar nella selezione per il miglior film in lingua straniera.
La commissione selezionatrice composta da Nicola Borrelli, Direttore Generale Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali; dal compositore Nicola Piovani; dal regista Daniele Luchetti; dalle produttrici Tilde Corsi e Olivia Musini; dal distributore Andrea Occhipinti; da Stefano Rulli, Presidente Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia e dai giornalisti Natalia Aspesi e Gianni Canova si è riunita lunedì all’Anica. L’annuncio delle nomination dell’Academy si terrà il 14 gennaio 2016, mentre le ambite statuette saranno consegnate il 28 febbraio a Los angeles.

Da ricordare che il film scelto non é candidato all'Oscar, ma è il rappresentante italiano che se la vedrà con altre centinaia di concorrenti da tutto il mondo, fra questi spiccano Mustang opera prima del turco Deniz Gamze Ergüven (per la Francia), Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza di Roy Andersson, Leone d'Oro a Venezia 2014 (per la Svezia), Son of Saul di László Nemes ­ Grand Prix a Cannes 2015 (per l'Ungheria), The Brand New Testament di Jaco Van Dormael (per il Belgio).
Presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia e voluto fortemente da Valerio Mastandrea, che ne è il produttore, Non essere cattivo può essere considerato il testamento artistico di Claudio Caligari, che ha concluso il montaggio poco prima di morire il 26 maggio scorso.

Outsider del cinema italiano, mai imbrigliato nel Sistema, Caligari ritorna, dopo Amore tossico, a parlare di quelle borgate a lui care, questa volta per certificare la fine di quel mondo pasoliniano, ormai diventato sempre più succube di un'omologazione volgare.

Leggi la recensione da Venezia 72!


V. Z.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Archivi blog

Post recenti