Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Cinemacorsaro

Cinemacorsaro

Film, visioni e appunti di cinema


6 luglio: L’Isola del Cinema apre le porte alla Francia

Pubblicato da vittorio.zenardi su 4 Luglio 2015, 16:08pm

Tags: #FESTIVAL, #CINEMA

6 luglio: L’Isola del Cinema apre le porte alla Francia

Dopo l’incontro con la famosissima Fanny Ardant, protagonista ancora una volta la Francia, con proiezioni e workshop.
Presso l’Arena Groupama alle 21:30 in programma l’anteprima romana del film L'arte della fuga di Brice Cauvin (FR 2014 - 100'), proiettato in versione originale, con sottotitoli in italiano. L’ingresso sarà gratuito e il regista (docente di La Fèmis di Parigi) sarà presente in sala per rispondere alle eventuali curiosità del pubblico. L’incontro sarà coordinato da Mario Sesti.

Si apre così la sezione francese del Festival, resa possibile grazie alla collaborazione con L’Institut Français, che, proprio grazie all’omaggio ai Fratelli Lumière e al nascente sodalizio con L’Ile de la Citè, oltre che al supporto di Renault, acquisisce quest’anno un significato molto particolare.

Gli altri film di questa ampia sezione francese saranno: il 13 luglio Lucy di Luc Besson FRA 2015 90’(Arena Groupama 21.30); il 20 luglio La Famille Belier di Eric Lartigau (FRA/BEL 2014 106’, Arena Groupama 21.30); il 27 luglio Une Nouvelle Amie, di François Ozon (FRA 2015 103’, Arena Groupama 21.30) . Ad agosto, in data da definire, in programma Samba di Eric Toledano e Olivier Nakache (FRA 2014 116’, Arena Groupama 21.30).

Al Cinelab, invece, alle 22:00, sarà proiettato il film Io sto con la sposa di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry (ita/Pal 2014 - 89') che fa parte della Indie selection del Festival Isola Mondo.

Io sto con la sposa è un film di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry con Tasneem Fared, Abdallah Sallam, MC Manar Manar, Alaa Bjermi, Ahmed Abed, Mona Al Ghabr. La vicenda si snoda tra le vicende dei cinque protagonisti, in fuga dalla guerra e dal loro Paese fiaccato dalla belligeranza. Sono palestinesi e siriani, sbarcati a Lampedusa e decisi a raggiungere la Svezia. Ad aiutarli un regista, un giornalista e un poeta sirano-palestinese e nel viaggio verso la Svezia, unica 'eccezione' europea che dal settembre 2013 concede il diritto di residenza a tutti i siriani che domandano asilo, i protagonisti si raccontano, rivelandoci chi è veramente un rifugiato, ricordandoci che nessuno sceglie di esserlo.

L'arte della fuga è un film di Brice Cauvin con Laurent Lafitte, Agnès Jaoui, Benjamin Biolay, Nicolas Bedos, Marie-Christine Barrault, Guy Marchand, Bruno Putzulu, Arthur Igual.
Narra le vicende di tre fratelli, indecisi su molti aspetti della loro vita, incerti se restare o fuggire, se affrontare e prendere una decisione o scappare e praticare l’arte della fuga.

V. Z.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Archivi blog

Post recenti